Risultati immagini per terna logo

APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2019

  • Ricavi a 537,0 milioni di euro (523,1 milioni nel 1Q18, +2,7%)
  • EBITDA a 420,2 milioni di euro (409,3 milioni nel 1Q18, +2,7%)
  • Utile netto di Gruppo del periodo a 186,0 milioni di euro (182,7 milioni nel 1Q18, +1,8%)
  • Investimenti a 164,4 milioni di euro (141,6 nel 1Q18, +16,1%)
  • Indebitamento finanziario netto a 7.918,7 milioni di euro (7.899,4 milioni di euro al 31 dicembre 2018)

Roma, 9 maggio 2019 – L’Amministratore Delegato e Direttore Generale Luigi Ferraris ha illustrato i risultati del primo trimestre 2019, esaminati e approvati dal Consiglio di Amministrazione di Terna S.p.A. (“Terna”), riunitosi in data 8 maggio 2019 sotto la presidenza di Catia Bastioli.

Sono molto soddisfatto dei positivi risultati del primo trimestre dell'anno che confermano il virtuoso percorso di crescita già delineato nel Piano Strategico 2019-2023. La forte accelerazione impressa agli investimenti pone ancora una volta Terna al centro del processo di transizione energetica verso la completa decarbonizzazione e la piena integrazione in rete dell'energia prodotta da fonti rinnovabili. Attraverso questi investimenti prosegue, inoltre, il forte impegno di Terna nell'innovazione anche attraverso l'apertura di Innovation Hub sul territorio per favorire lo sviluppo di una rete sempre più sicura, resiliente e sostenibile” dichiara Luigi Ferraris, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna.

Scarica il Comunicato Stampa Integrale

APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2019

09 MAGGIO 2019

APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2019: RICAVI IN CRESCITA DEL 13%, ORDINI PER EURO 6,5 MILIARDI CON 11 NAVI DA CROCIERA, CARICO DI LAVORO COMPLESSIVO ANCORA A LIVELLI RECORD PARI A EURO 34,3 MILIARDI

 

 

  • Ordini acquisiti per euro 6,5 miliardi, record storico di ordini nell’ambito cruise: firmati contratti per 11 navi da crociera in un solo trimestre per 5 brand diversi (Oceania, Regent Seven Seas Cruises, Viking, MSC, Princess), che si sommano all’ordine per una ulteriore unità da parte della US Navy nell’ambito del programma Littoral Combat Ship (LCS)
  • Carico di lavoro complessivo[1] pari ad euro 34,3 miliardi, circa 6,3 volte i ricavi del 2018: il backlog al 31 marzo 2019 è pari a euro 30,7 miliardi (euro 21,8 miliardi al 31 marzo 2018) con 104 navi in portafoglio e il soft backlog a circa euro 3,6 miliardi (circa euro 5,9 miliardi al 31 marzo 2018). Fincantieri consolida ulteriormente la propria leadership a livello mondiale e assicura al Gruppo e all’indotto visibilità pluriennale confermando la propria capacità di trasformare il soft backlog in ordini fermi
  • Ricavi in incremento del 13,0%: ricavi al 31 marzo 2019 pari a euro 1.385 milioni (euro 1.226 milioni al 31 marzo 2018)
  • Risultati di Gruppo: EBITDA pari a euro 90 milioni (euro 89 milioni al 31 marzo 2018), EBITDA margin 6,5% (7,3% al 31 marzo 2018), indebitamento finanziario netto[2] pari ad euro 505 milioni (euro 494 milioni al 31 dicembre 2018)
  • Consegnate 8 navi nel trimestre, tra cui due navi da crociera “Viking Jupiter” e “Costa Venezia” – la prima nave della compagnia italiana progettata appositamente per il mercato cinese – e una nave militare per la US Navy
  • Inaugurato lo stabilimento di Fincantieri Infrastructure e tagliata la prima lamiera del ponte sul fiume Polcevera
  • Continua l’impegno del Gruppo in ambito sostenibilità: il neo-eletto Consiglio di Amministrazione supera i requisiti normativi di rappresentatività di genere, avendo una equa rappresentanza dei generi maschile e femminile.

Leggi il Comunicato Stampa Integrale

Risultati immagini per leonardo logo

Leonardo: crescono Ordini e Ricavi. Risultati in linea con gli obiettivi del Piano Industriale. Confermata Guidance 2019

Roma   08 maggio 2019 18:00

Risultati al 31 marzo 2019

Solido inizio dell’anno

Risultati dei principali business in linea con le attese e progressi sui mercati internazionali

In crescita i risultati del primo trimestre 

  • Nuovi ordini pari a € 2,5 miliardi, +16,4% 
  • Portafoglio Ordini a € 36,6 miliardi, assicura una copertura pari a circa 3 anni
  • Ricavi pari a € 2,7 miliardi, +11,2%
  • EBITA pari a € 163 milioni, +6,5%
  • Risultato Netto pari a € 77 milioni, +54%
  • FOCF negativo per € 1,1 miliardi, in linea con l’usuale stagionalità

Confermata la Guidance 2019

Il Consiglio di Amministrazione di Leonardo, riunitosi oggi sotto la presidenza di Gianni De Gennaro, ha esaminato e approvato all'unanimità i risultati del primo trimestre 2019.


Alessandro Profumo, Amministratore Delegato di Leonardo, ha commentato: “I risultati del primo trimestre 2019 sono solidi e in crescita, in linea con le attese. Confermiamo la Guidance 2019 e restiamo focalizzati sull’esecuzione del Piano Industriale volto alla crescita sostenibile del Gruppo”.

I risultati del primo trimestre del 2019 mostrano una crescita rispetto al periodo a confronto, in particolare:

  • Ordini: pari a 2.518 milioni di euro, in crescita del 16,4% rispetto ai primi tre mesi del 2018 (€ 2.164 mil), principalmente grazie all’Elettronica per la Difesa e Sicurezza
     
  • Portafoglio ordini: pari a 36.575 milioni di euro, superiore del 9,6% rispetto ai € 33.360 mil nel primo trimestre 2018, assicura una copertura in termini di produzione equivalente pari a circa 3 anni
     
  • Ricavi: pari a 2.725 milioni di euro, in crescita dell’11,2% rispetto al primo trimestre del 2018 (€ 2.451 mil), principalmente per effetto dell’Elettronica per la Difesa e Sicurezza e, in misura inferiore, degli Elicotteri
     
  • EBITA: pari a 163 milioni di euro superiore del 6,5% rispetto ai € 153 mil del primo trimestre del 2018
     
  • Redditività operativa: pari al 6%, risulta sostanzialmente in linea con il periodo a confronto

  • EBIT: pari a 156 milioni di euro, un miglioramento di € 35 mil (+29%), rispetto al primo trimestre del 2018 (€ 121 mil), dovuto, oltre che all’incremento dell’EBITA, alla riduzione degli oneri di ristrutturazione e degli ammortamenti legati ad attività derivanti dalla business combination di Leonardo DRS
  • Risultato netto ordinario: pari a 77 milioni di euro, (€ 50 mil nel primo trimestre del 2018) beneficia, rispetto al primo trimestre 2018, oltre che del miglioramento del risultato operativo, di minori oneri di ristrutturazione e della riduzione dell’ammortamento di attività derivanti da Purchase Price Allocation e degli oneri finanziari
  • Indebitamento netto di Gruppo: pari a 4.016 milioni di euro, presenta, rispetto al 31 dicembre 2018 (€ 2.351 mil) ed al 31 marzo 2018 (€ 3.595 mil) un peggioramento dovuto all’usuale andamento del flusso di cassa nella prima parte dell’anno, oltre che all’adozione del principio contabile internazionale IFRS 16 “Leasing” (effetto al 1 gennaio 2019 pari ad €458 mil) 
  • Free Operating Cash Flow (FOCF): negativo per 1.114 milioni di euro, risulta sostanzialmente in linea con il primo trimestre del 2018 (negativo per € 1.057 mil)

Leggi il Comunicato Stampa Integrale

 

Risultati immagini per aedes siiq logoIL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI AEDES SIIQ HA:

  • APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO CONSOLIDATO AL 31 MARZO 20191
    • Ricavi da affitti: € 4,0 mln (€ 4,2 mln);
    • Ricavi totali: € 4,6 mln (€ 4,1 mln);
    • EBITDA: € 0,2 mln (€ 0,1 mln);
    • Risultato di periodo: -€ 2,0 mln (- € 1,7 mln) dovuto essenzialmente a maggiori oneri finanziari;
    • Indebitamento Finanziario Netto: € 206,8 mln (€ 203,8 mln);
  • DELIBERATO LA PROROGA FINO AL 20 DICEMBRE 2020 DEL PRESTITO OBBLIGAZIONARIO DI € 30 MILIONI ISIN N. IT0005317174

Milano 8 maggio 2019 - Il Consiglio di Amministrazione di Aedes SIIQ S.p.A. (MTA: AED), riunitosi in data odierna, sotto la Presidenza di Carlo A. Puri Negri, ha approvato il Resoconto Intermedio Consolidato al 31 marzo 2019.

CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO AL 31 MARZO 2019

I ricavi totali al 31 marzo 2019 ammontano a € 4,6 milioni rispetto a € 4,1 milioni del corrispondente periodo del 2018.

I ricavi lordi da affitto si attestano a circa € 4,0 milioni, rispetto a € 4,2 milioni del 31 marzo 2018. Il decremento di € 0,2 milioni è dovuto a minori canoni di locazione su alcuni immobili, sfitti a partire dal secondo trimestre 2018 (circa € 0,3 milioni relativi a minori affitti di immobili appartenenti al fondo Petrarca), a minori affitti su immobili ceduti nel corso del 2018 (circa € 0,4 milioni), in parte compensati da maggiori ricavi relativi al Serravalle Retail Park (circa € 0,2 milioni) e immobili del portafoglio Redwood (circa € 0,3 milioni).

I costi diretti esterni si attestano a € 1,6 milioni al 31 marzo 2019, in riduzione rispetto a € 1,8 milioni al 31 marzo 2018.

Il Net Operating Income risulta, per effetto delle voci sopra commentate, positivo per € 3,0 milioni in miglioramento rispetto ai postivi € 2,3 milioni del 31 marzo 2018.

I costi diretti totali sono pari a € 0,6 milioni rispetto a € 0,2 milioni al 31 marzo 2018. Il costo del personale diretto al 31 marzo 2019 è in crescita rispetto al 31 marzo 2018, in conseguenza del potenziamento della struttura organizzativa. La voce costi interni diretti capitalizzati al 31 marzo 2019 è principalmente relativa alla capitalizzazione dei costi di gestione relativi allo sviluppo dell’area nel comune di Caselle. Il valore rilevato nel 2018 scontava l’impiego di risorse interne in prossimità della chiusura dei lavori della fase C del Serravalle Retail Park.

Le spese generali si attestano a € 2,1 milioni e sono in linea con il 31 marzo 2018. 

Scarica il Comunicato Stampa Integrale

Esprinet S.p.A.

Resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2018

Vimercate (Monza Brianza), 14 novembre 2018 

Si rende noto che il Resoconto Intermedio di Gestione al 30 settembre 2018, approvato dal Consiglio di Amministrazione, è stato depositato, a disposizione di chiunque ne faccia richiesta, presso la sede sociale in Vimercate (MB), Via Energy Park n. 20, nonché pubblicato presso il meccanismo di stoccaggio eMarket Storage all’indirizzo www.emarketstorage.com. Il documento è altresì consultabile sul sito internet della Società www.esprinet.com, sezione Investor Relations.

Interim management statement as at 30 September 2018

Vimercate (Monza Brianza), 14 November 2018

Esprinet informs that the Group Interim management statement as at 30 September 2018, approved by the Board of Directors of Esprinet, is available to the public at the company headquarter Vimercate, via Energy Park n. 20 and on the storage system eMarket Storage on the internet address www.emarketstorage.com. It is also available on the company web site, www.esprinet.com, Investor Relations section.

Scarica:

- resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2018

- comunicato stampa approvazione resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2018