RELAZIONE SULLA GESTIONE

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI AEDES SIIQ HA APPROVATO LA RELAZIONE SEMESTRALE CONSOLIDATA AL 30 GIUGNO 2021

  • Ricavi totali: € 7,8 mln (€ 7,7 mln)1 in linea con il primo semestre 2020
  • NOI: € 5,4 mln (€ 4,5 mln) in miglioramento grazie alla riduzione dei costi diretti esterni
  • EBITDA: € 0,6 mln (€ -0,4 mln) ritorna positivo anche grazie ad un’attenta gestione dei costi indiretti
  • EBIT: negativo per € 16,3 mln (negativo € 32,3 mln), in miglioramento sebbene negativo principalmente legato alle rilevanti svalutazioni operate sul portafoglio immobiliare
  • Indebitamento finanziario netto: € 166,9 mln (€ 192,7 mln) in forte riduzione a seguito della contribuzione derivante dall’aumento di capitale sociale concluso ad aprile 2021
  • GAV consolidato € 378,2 mln (€ 390,1 mln)
  • NNNAV totale € 263,3 milioni (€239,8 milioni)

Milano, 4 agosto 2021 - Il Consiglio di Amministrazione di Aedes SIIQ S.p.A. (MTA: AED), riunitosi in data odierna sotto la Presidenza del Professor Giovanni Barbara ha approvato la Relazione Semestrale consolidata al 30 giugno 2021.

CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO AL 30 GIUGNO 2021

I ricavi totali sono pari a € 7,8 milioni rispetto a € 7,7 milioni al 30 giugno 2020. I ricavi lordi da affitto risultano in aumento di € 0,5 milioni rispetto al 2020, principalmente per effetto della sottoscrizione di nuovi contratti di locazione su immobili a destinazione office, nonché per una minore incidenza delle rinegoziazioni dei contratti, a seguito dell’emergenza Covid-19, con alcuni conduttori di immobili retail firmate fino al 30 giugno 2021 (€ 0,1 milioni al 30 giugno 2021, rispetto a € 0,3 milioni del 2020).

I costi diretti esterni si attestano a € 2,4 milioni al 30 giugno 2021, rispetto al 30 giugno 2020 (€ 3,2 milioni).

Il Net Operating Income è positivo per € 5,4 milioni rispetto al 30 giugno 2020 (positivi € 4,5 milioni), in miglioramento di € 0,9 milioni circa grazie ad una riduzione più che proporzionale di alcuni costi esterni e per conguagli positivi in favore del Gruppo relativi ad utilities registrati nell’esercizio 2021 (€ 0,4 milioni).

I costi diretti interni sono pari a € 1,1 milioni (€ 0,9 milioni). Il costo del personale diretto al 30 giugno 2021 è in riduzione rispetto al 30 giugno 2020, principalmente in conseguenza della riduzione fisiologica dell’organico.

I costi indiretti si attestano a € 3,7 milioni in riduzione rispetto al 30 giugno 2020 (€ 4,0 milioni). Il miglioramento dei costi indiretti è ascrivibile ad una riduzione del costo del personale di sede, pari a € 1,0 milioni al 30 giugno 2021 (€ 1,2 milioni) e a minori G&A, pari a € 1,7 milioni nel primo semestre 2021 (€ 1,8 milioni).

Scarica il Comunicato Stampa Integrale

Risanamento SpA

COMUNICATO STAMPA

APPROVATA LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2021

  • Perdita consolidata netta di 11,9 milioni di euro, rispetto alla perdita consolidata netta di 14,3 milioni di euro al 30 giugno 2020
  • Posizione finanziaria consolidata netta negativa pari a 486 milioni di euro rispetto a 466 milioni di euro al 30 giugno 2020 e 473 milioni di euro al 31 dicembre 2020
  • Patrimonio consolidato netto positivo pari a circa 109 milioni di euro rispetto a un patrimonio consolidato netto positivo di 132 milioni di euro al 30 giugno 2020 e per 121 milioni di euro al 31 dicembre 2020
  • Approvata la Variante al Masterplan di Milano Santa Giulia

Il Consiglio di Amministrazione della Risanamento S.p.A., tenutosi il giorno 30 luglio 2021 sotto la presidenza del Dott. Claudio Calabi, ha approvato la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 giugno 2021 che evidenzia i seguenti principali dati consolidati:

Il risultato consolidato al 30 giugno 2021, espone una perdita di 11,9 milioni di euro in riduzione rispetto a quanto registrato nel corrispondente periodo dell’esercizio precedente (risultato netto negativo di 14,3 milioni di euro). Si ricorda che il dato dello scorso periodo aveva recepito gli stanziamenti a fondo rischi non ricorrenti, il principale dei quali - per un valore di 2,5 €/mil - correlato alla sottoscrizione in data 16 luglio 2020 della proposta di adesione della controllata Immobiliare Cascina Rubina Srl con l’Agenzia delle Entrate.

Il patrimonio netto si attesta a 108,8 milioni di euro contro i 120,7 milioni di euro del 31 dicembre 2020 e i 132,2 milioni di euro al 30 giugno 2020 mentre la posizione finanziaria netta pari a circa 485,6 milioni di euro (negativa) si raffronta con quanto rilevato al 31 dicembre 2020 (472,8 milioni di euro negativi) e al 30 giugno 2020 (466,2 milioni di euro negativi).

Scarica il Comunicato Stampa Integrale

COMUNICATO STAMPA

APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2021

• Perdita consolidata pari ad euro 6,1 milioni di euro sostanzialmente in linea con il risultato negativo al 31 marzo 2020 di 5,9 milioni di euro

• Posizione finanziaria netta pari a circa 480,8 milioni di euro (negativa) che si confronta con quanto rilevato al 31 dicembre 2020 (472,8 milioni di euro negativi)

• Patrimonio consolidato netto pari a 114,6 milioni contro i 120,7 milioni di euro del 31 dicembre 2020

• Approvazione della variante del progetto Milano Santa Giulia attesa per la fine del corrente mese di maggio.

Il Consiglio di Amministrazione della Risanamento S.p.A., tenutosi in data 3 MAGGIO 2021 sotto la presidenza del Dott. Claudio Calabi, ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2021 ...

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA IN PDF

Logo Esprinet

I RISULTATI DEL PRIMO TRIMESTRE 2021 PREMIANO ANCORA UNA VOLTA LA STRATEGIA DEL GRUPPO: RICAVI +28%, EBITDA ADJ. +70%, UTILE NETTO +159%,
FORTE CRESCITA DELLA QUOTA DI MERCATO Q1 2021

Ricavi: 1.166 M€, +28% (Q1 20: 914 M€)
EBITDA Adj.: 20,3 M€, +70% (Q1 20: 11,9 M€)
Utile Netto: 10,2 M€, +159% (Q1 20: 3,9 M€)
Cash Conversion Cycle: 5 giorni (Q1 20: 20 giorni) ROCE: 19,7% (Q1 20: 8,6%)

Posizione Finanziaria Netta: negativa per 71,6 M€ (Q1 20: negativa per 127,1 M€)

GUIDANCE 2021

Ricavi: > 5,0 MLD€
EBITDA Adj.: > 80 M€

Vimercate (Monza Brianza), 14 maggio 2021 - Il Consiglio di Amministrazione di ESPRINET (PRT:IM), leader nel sud Europa nella distribuzione di IT, Consumer Electronics e Advanced Solutions, ha approvato in data odierna il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2021.

Alessandro Cattani, Amministratore Delegato di ESPRINET: “Chiudiamo il primo trimestre del 2021 con tutti gli indicatori economico-finanziari in forte crescita, registrando un’ulteriore accelerazione nella ROCE driven strategy che da due anni guida le nostre scelte. La redditività segna crescite a doppia cifra con un’incidenza dell’EBITDA Adjusted sui ricavi in aumento del 33% rispetto all’anno precedente. L’impegno rigoroso e costante nel migliorare gli indici di customer satisfaction, per garantire a clienti e fornitori un servizio di eccellenza soprattutto col perdurare delle difficoltà legate alla pandemia, sta premiando con margini in miglioramento su tutte le linee di business. Il primo trimestre ha anche visto un contributo di 2,1 milioni di euro in termini di EBITDA Adjusted derivante dalle acquisizioni di GTI Software Y Networking S.A. in Spagna, leader nel segmento Cloud, e di Dacom S.p.A. e idMAINT S.r.l. in Italia, leader nel segmento dell’Automatic Identification and Data Capture e servizi connessi. Grande spinta alla redditività è arrivata anche dalle vendite delle altre linee di business alto marginanti appartenenti al segmento Advanced Solutions, nonostante un mercato ancora in difficoltà a causa della minore propensione delle aziende agli investimenti in infrastrutture. Forti delle quote di mercato ulteriormente consolidate in tutti i segmenti di prodotto e di clientela nei paesi del sud Europa in cui operiamo, guardiamo con positività all’anno in corso, pur non dimenticando il quadro di persistente incertezza legato alla pandemia. Il primo semestre 2021 dovrebbe confermare un confronto favorevole con lo scorso anno; il secondo semestre invece apre a molteplici scenari in relazione soprattutto alla dinamica della domanda consumer e alla auspicata ripresa della domanda corporate. Con queste premesse, la nostra guidance per l’esercizio 2021 prevede ricavi superiori a 5,0 miliardi di euro e un EBITDA Adjusted superiore a 80 milioni di euro”

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA IN PDF

Aedes SIIQ Logo

L CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI AEDES SIIQ HA APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO CONSOLIDATO AL 31 MARZO 2021

• Ricavi da affitti: € 3,7 mln (€ 3,6 mln)1

• Ricavi totali: € 3,8 mln (€ 4,1 mln)

• Net Operating Income: € 2,1 mln (€ 2,4 mln) • EBITDA: - € 0,3 mln (- € 0,08 mln)

• EBIT: - € 0,8 mln (- € 0,6 mln) • EBT: - €3,4 mln (- €2,7 mln)

• Indebitamento Finanziario Netto: € 162,1 mln rispetto a € 192,7 milioni al 31 dicembre 2020

DIMISSIONI DI UN CONSIGLIERE NON ESECUTIVO

Milano, 11 maggio 2021 - Il Consiglio di Amministrazione di Aedes SIIQ S.p.A. (MTA: AED), riunitosi in data odierna, ha approvato il Resoconto Intermedio Consolidato al 31 marzo 2021.

SCARICA COMUNICATO STAMPA IN PDF