Comunicato stampa ai sensi del Regolamento Consob n. 11971/99

Resoconto intermedio di gestione al 31 marzo 2018

Vimercate (Monza Brianza), 15 maggio 2018 - Si rende noto che il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2018, approvato dal Consiglio di Amministrazione, è stato depositato, a disposizione di chiunque ne faccia richiesta, presso la sede sociale in Vimercate (MB), Via Energy Park n. 20, nonché pubblicato presso il meccanismo di stoccaggio eMarket Storage all’indirizzo www.emarketstorage.com. Il documento è altresì consultabile sul sito internet della Società www.esprinet.com, sezione Investor Relations.

Interim management statement as at 31st March 2018

Vimercate (Monza Brianza), 15 th May 2018 - Esprinet informs that the Group Interim management statement as at March 31st 2018, approved by the Board of Directors of Esprinet, is available to the public at the company headquarter in Vimercate, via Energy Park n. 20 and on the storage system eMarket Storage on the internet address www.emarketstorage.com. It is also available on the company web site, www.esprinet.com, Investor Relations section.

Scarica Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2018

Beni Stabili

HIGHLIGHTS OPERATIVI DEI PRIMI 3 MESI DEL 2018

Successo dell’attività locativa e importanti accordi preliminari di locazione

 5 nuovi contratti per €0,5 milioni di canoni annualizzati (1.700 mq); 6 rinnovi per €1,2 milioni di canoni annualizzati (5.200 mq); 2 contratti preliminari2 (pre-letting) per €2,8 milioni di canoni annualizzati;

 Il tasso di occupazione finanziaria group share è pari al 96,3% sul portafoglio totale ed al 95,3% sul portafoglio uffici escluso Telecom Italia (+0,2 punti rispetto a dicembre 2017);

 Durata media residua dei contratti alla prima break-option di 6,8 anni group share;

 I progetti di sviluppo approvati sono aumentati a €384 milioni, di cui il 59% è già oggetto di contratti preliminari di locazione (circa €14 milioni di canoni annualizzati);

 Approvazione dell’intero progetto “The Sign”, Milano.

Diversificazione dei tenant attraverso la cessione del 9% di Central SICAF

 Cessione del 9% della SICAF (Central SICAF) completata nel primo trimestre 2018, con un tasso di rendimento medio lordo del 6,4% ed equivalente a circa €140 milioni di vendite di immobili. Dinamica attività finanziaria per un profilo finanziario più solido

 Rimborso del prestito obbligazionario ”senior unsecured” di €350 milioni, cedola 4,125% e scadenza 22 gennaio 2018;

 Emissione di successo, a febbraio 2018, di un nuovo prestito obbligazionario “rated unsecured” per €300 milioni con scadenza 10 anni e cedola 2,375% (133 bps sul tasso swap di riferimento);

 Esercizio dell’opzione di rimborso anticipato relativa al prestito obbligazionario di €250 milioni, cedola 3,50% e scadenza 2019, puntualmente ripagato a marzo 2018.

* * * * *

PRIMO TRIMESTRE 2018

– Ricavi da locazione: €52,0 milioni3 I ricavi lordi di locazione ammontano a €52,0 milioni nei primi tre mesi del 2018 (contro €50,9 milioni nei primi tre mesi del 2017). Questa variazione è principalmente dovuta ai seguenti avvenimenti: +€2,1 milioni relativi ad acquisizioni di immobili, con riferimento, in particolare, al portafoglio Creval;
-€2,1 milioni relativi ad immobili venduti nel 2017 o oggetto di contratto preliminare di vendita; +€0,7 milioni legati all’impatto netto della gestione locativa dove le variazioni positive, derivanti dai nuovi contratti relativi sia ai progetti di sviluppo consegnati che al portafoglio stabilizzato, hanno più che compensato l’impatto negativo di rilasci immobiliari, rinegoziazioni o estensione di contratti di affitto di immobili non-core; +€0,4 milioni connessi all’indicizzazione.  

SCARICA COMUNICATO IN PDF

Milano, 7 maggio 2018

COMUNICATO STAMPA APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 31 MARZO 2018

• Perdita consolidata pari ad euro 6,3 milioni di euro rispetto a quella registrata al 31 marzo 2017 (perdita di 4,5 milioni di Euro)

• Posizione finanziaria consolidata netta pari a 635 milioni di euro (negativa) a fronte di 651 milioni di Euro (negativi) registrati al 31 marzo 2017 e di 631 milioni di Euro (negativi) registrati al 31 dicembre 2017

• Patrimonio consolidato netto positivo pari 161 milioni di euro a fronte di 187 milioni di euro al 31 marzo 2017 e 167 milioni di euro al 31 dicembre 2017

Il Consiglio di Amministrazione della Risanamento S.p.A., tenutosi in data odierna sotto la presidenza del Dott. Claudio Calabi, ha approvato il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2018 ....

SCARICA CS approvazione resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2018

- CONFERMATI: VICEPRESIDENTE BENEDETTO CEGLIE E CEO GIUSEPPE ROVEDA

- APPROVATO IL RESOCONTO INTERMEDIO AL 31 MARZO 2018

  • Ricavi da affitti: € 4,2 mln (€ 4,2 mln)1 ; 
  • Ricavi totali: € 4,3 mln (€ 4,5 mln); 
  • EBITDA in linea con il 31 marzo 2017; 
  • Risultato di periodo: -€ 2,3 mln (€ 2,2 mln) dovuto a minori rivalutazioni a fair value e a maggiori oneri finanziari; 
  • Indebitamento Finanziario Netto: € 216,2 mln (€ 215,7 mln); LTV 48,6%2 (49,6%).

Milano 9 maggio 2018 - Il Consiglio di Amministrazione di Aedes SIIQ S.p.A. (MTA: AE), riunitosi in data odierna, sotto la Presidenza di Carlo A. Puri Negri, ha confermato Benedetto Ceglie Vicepresidente e Giuseppe Roveda CEO, e approvato il Resoconto Intermedio Consolidato al 31 marzo 2018.

SCARICA:

APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2018: RICAVI ED EBITDA IN CRESCITA, CARICO DI LAVORO COMPLESSIVO PARI A EURO 27,7 MILIARDI

 Risultati in linea con gli obiettivi del Piano Industriale 2018-2022: ricavi al 31 marzo 2018 in incremento dell’11% rispetto al medesimo periodo del 2017, EBITDA margin 7,3% in aumento del 22% rispetto al 31 marzo 2017 (6,0%)

 Carico di lavoro complessivo

 di euro 27,7 miliardi e pari a quasi 5,5 anni di lavoro se rapportato ai ricavi del 2017: il backlog al 31 marzo 2018 è pari a euro 21,8 miliardi (euro 20,8 miliardi al 31 marzo 2017) con 104 navi in portafoglio e il soft backlog di circa euro 5,9 miliardi (circa euro 5,8 miliardi al 31 marzo 2017)

 Importanti conferme commerciali nel trimestre per quanto riguarda le navi da crociera: accordo con Viking per la costruzione di ulteriori 6 navi su un nuovo progetto con l’evoluzione delle caratteristiche di successo delle navi attualmente in costruzione. Firmato da VARD il contratto per la progettazione e costruzione di due ulteriori navi da crociera di lusso di piccole dimensioni per l’armatore francese PONANT. VARD, inoltre, ha firmato una lettera di intenti per la progettazione e la costruzione di due navi expedition cruise per Viking, più altre due in opzione

 La Ship Repair and Conversion della divisione Services di Fincantieri e il Gruppo Grimaldi hanno firmato il contratto per il programma di allungamento e trasformazione dei cruise ferry “Cruise Roma” e “Cruise Barcelona”, unità costruite da Fincantieri nel cantiere di Castellammare di Stabia

 Prosegue la buona performance operativa, con la consegna della Carnival Horizon

 Indebitamento finanziario netto2 pari ad euro 446 milioni (euro 314 milioni al 31 dicembre 2017). La variazione è frutto della dinamica finanziaria del business Cruise, caratterizzata dalla significativa crescita dei volumi di produzione, nonché dall’incasso della rata finale relativa ad un’unità consegnata nel periodo

* * *

Roma, 7 maggio 2018 - Il Consiglio di Amministrazione di FINCANTIERI S.p.A. (“Fincantieri” o la “Società”), riunitosi sotto la presidenza di Giampiero Massolo, ha esaminato e approvato le informazioni finanziarie intermedie al 31 marzo 2018 3 . A margine della riunione del Consiglio Giuseppe Bono, Amministratore Delegato di Fincantieri, ha commentato: “I risultati del primo trimestre 2018 rappresentano una prima conferma delle linee di sviluppo identificate nel Piano industriale che abbiamo presentato a fine marzo e sono in continuità con la crescita registrata nel biennio precedente. Con volumi produttivi e marginalità ancora in crescita, la nostra società evidenzia nuovamente la propria capacità di creare valore pur operando in un settore estremamente complesso”. Bono ha poi concluso: “Forti di questo incoraggiante primo passo, proseguiamo nel percorso di crescita che ci vedrà protagonisti della cantieristica mondiale negli anni a venire.” LEGGI TUTTO

SCARICA Resoconto Intermedio di Gestione al 31.03.2018